… e se la prima fu forse Blowin’ in the wind (magari nell’insipida traduzione in italiano), è facile che questa sia arrivata per seconda o terza – queste cronologie che sono un po’ la mia mania son sempre difficili da stilare con precisione.

La cosa curiosa è che non fu l’originale quello che ascoltai per primo. Ero in Francia e l’ascoltai in francese; ignorando il fatto che fosse di Dylan mi piacque.

e comunque, allora e per molti anni a venire, il futuro, inconsueto, inatteso premio Nobel, fu colui che aveva scritto questa:

the times must be a changing once again

Annunci