Censimento_BetlemmeD

Eccolo! Avevo appena finito di dire che il tema del “Viaggio a Betlemme” di Giuseppe e di Maria (e degli eventuali figli di lui) non è un soggetto consueto nella storia dell’arte occidentale che già mi devo correggere. A tal proposito avevo citato come quasi unico (o più noto) riferimento il “Censimento” di Bruegel , affermando, ma in maniera un po’ distratta, che lì i due personaggi non comparivano (e a mia maggior onta va aggiunto che avevo sostenuto: – Bruegel, sì, un pittore che mi è caro per via di un libro). A parziale scusante dirò subito che in quel libro si parlava unicamente del ciclo delle “Stagioni” del pittore fiammingo, il “Censimento” non era citato, ma quel quadro avrei dovuto osservarlo meglio. Solo uno sprovveduto, infatti,  avrebbe potuto prender per buona un’intitolazione “Censimento a Betlemme” senza farsi domande, senza che sulla tela vi fosse un chiaro riferimento all’episodio citato (unico fra i quattro, ricordiamolo) dall’evangelista Luca. Resta pur valida l’affermazione iniziale: soggetto iconografico non consueto, ma nel quadro di Bruegel i due sono lì, al centro pure. E tu, distratto dalla folla che si ammassa a sinistra, e dalle decine di altri personaggi sparsi sul paesaggio innevato non li avevi visti. Allora li guardi meglio. E scopri che Maria è, come di consueto, seduta sull’asino,  che Giuseppe già cammina avanti forse innervosito per tutta quella folla in coda disordinata davanti all’ufficio anagrafe e che lì a fianco c’è un animale con le corna (sarà il famoso bue?).

Da Nazareth a Betkemme ci sono circa 150-160 Km. Ufficialmente non si sa (non so) quanto sia durato il viaggio, qualcuno (non so su quali basi) afferma che durò tre-quattro giorni. La cosa in sé sarebbe ragionevole, se lui non fosse stato (come in genere lo raffigurano) un anziano falegname e lei incinta al nono mese, anche se nel mosaico qui sotto, che si trova in una chiesa di Istanbul, tanto incinta non pare.Istanbul

Mi stavo cacciando in un ginepraio; son tornato alla musica:

 

Annunci