Ciascuno ha la sua particolarità, ho detto ai miei studenti, basta associarli a qualcosa e, nel caso ve li chiedano, li ricorderete facilmente.
Allora: Napoli, casa editrice, francobollo, golpe, piselli e barbera, le corna e la pipa. Poi Gladio e cugino, cattolico schiaffo e Inno di Mameli.

Quello in carica non v’è dubbio che lo si conosca, è sempre stato una testa lucida, anche se mi piaceva poco. Dopo l’abbraccio col portiere della nazionale di calcio ancora meno.

Annunci