Tanto per tenere in vita il blog

Un bel dì vedremo levarsi un fil di fumo, stava cantando la Madama Farfalla poco fa, ma lei è giovane ed ha tutto il diritto di illudersi ancora, per l’ennesima volta, stasera sul palco della Scala. E la sua nave giungerà, certo, ma con ospiti inattesi, cara Cho Cho-san, così che per una volta ancora, in un opera pucciniana, verrà in qualche modo rievocato il tragico episodio di Torre del Lago (giovanissima anche la Dora).

(Ci dev’essere un libro sulle donne di Puccini, edizioni Marsilio, mi pare. Elvira e le altre, forse. Vabbé, tanto Puccini non mi piace).

Per quel che mi riguarda, invece, domani sono 64 e fil di fumo all’orizzonte non ne vedo (tranne quello della sigaretta qua), ma neppure più ne attendo ormai, soprattutto se il piroscafo fosse quello di un moderno Caronte (spengo la sigaretta). Che se proprio dovrà arrivare – Caronte, dico – che almeno lo faccia di notte e senza sbraitare, perché il coro a bocca chiusa è il brano che, in fondo, più mi piace.

Ed ora si parte.

https://www.youtube.com/watch?v=CpJO1PVGA7c